Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità dei danni causati da organismi nocivi (Xylella Fastidiosa) nella Regione Puglia dal 1° Gennaio 2016 al 31 Dicembre 2017

Scheda di dettaglio

Si avvertono gli operatori agricoli interessati che sulla Gazzetta Ufficiale n° 202 del 31/08/2018 è stato pubblicato il Decreto nr. 7874 del 10.08.2018 emanato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo con il quale è stata dichiarata la Declaratoria del carattere di eccezionalità delle infezioni di Xylella Fastidiosa nell’intero territorio provinciale dal 1° Gennaio 2016 al 31 Dicembre 2017.
Pertanto, tutte le Imprese Agricole di cui all’art. 2135 del c.c. iscritte nel Registro delle Imprese, che hanno subito danni di entità non inferiore al 30% del valore della Produzione Lorda Vendibile aziendale, media calcolata sul triennio precedente o sui cinque anni precedenti togliendo l’anno con la produzione più elevata e quello con la produzione più bassa, esclusa quella zootecnica, possono usufruire delle provvidenze di cui al Decreto Legislativo nr. 102 del 29 marzo 2004, art. 5 comma 2, lett. “a” - “b” -“c” e “d” presentando apposita domanda al Comune dove ricadono i terreni, IMPROROGABILMENTE ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DEL 15 OTTOBRE 2018, mediante invio a mezzo raccomadata postale, consegna all’Ufficio di Protocollo del Comune o al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC): protocollo.comune.otranto@pec.rupar.puglia.it.
Le domande relative ad aziende che ricadono in diversi comuni devono essere presentate al Comune nel cui territorio ricade la maggiore superficie aziendale. Provvidenze previste:
Articolo 5 comma 2 lett. “a”: prevede contributi in conto capitale fino all’80% del danno accertato sulla base della Produzione lorda vendibile media ordinaria.
Articolo 5 comma 2 lett. “b”: prevede prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di servizio dell’anno in cui si è verificato l’evento dannoso e per l’anno successivo da erogare a tasso agevolato.
Articolo 5 comma 2 lett. “c”: prevede la proroga delle operazioni di credito agrario.
Articolo 5, comma 2 lett.“d”: prevede agevolazioni previdenziali.

Per ulteriori chiarimenti e per il ritiro degli stampati, (scaricabili anche qui) gli interessati possono rivolgersi al Geom. Giuseppe Tondo, presso l’Ufficio Ambiente Comunale.

Documentazione

Torna a inizio pagina