Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Porto

 

Il porto di Otranto

Il porto otrantino si presenta come un piccolo golfo nel quale sostano imbarcazioni di vario tipo. La Lega Navale è ormai presente da quasi quarant'anni.

Nell'antichità, fu una realtà molto rilevante per tutto il Salento, in quanto tale scalo costituiva il legame con l'Oriente, quindi importante per i commerci ma anche dal punto di vista strategico e militare.

Fino al 1999, c'erano dei traghetti con i quali si potevano raggiungere alcune località della Grecia (Corfù, Igoumenitza) e della vicina Albania (Valona). Inoltre, sino al 1994, vi erano dei mercantili che trasportavano tabacco.

I traffici attuali sono costituiti dal cemento, dalla calce e da serbatoi in plastica. E' molto suggestivo passeggiare lungo i moli, soprattutto al tramonto, immaginando i tempi che furono.

Otranto è un paese votato alla pesca, ragion per cui, si può assistere al ritorno dei pescherecci dopo una, o più, giornate di pesca al largo.

 

Numeri utili

Il porto di Otranto

Lega Navale Italiana

Via del Porto
Tel. 0836 80 15 09 - 0836 80 11 41

Capitaneria di porto

Soccorso in mare
Circondariale marittimo
Via del Porto
Tel. 0836 80 10 73

Dogana

Via del Porto
Tel. 0836 80 41 25

 

 

Torna a inizio pagina