Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Excelsior

SABATO 29 APRILE 2017, CASTELLO ARAGONESE DI OTRANTO, ORE 18:30
XXXV GIORNATA MONDIALE DELLA DANZA, promossa dal CID, Conseil International de la Danse – UNESCO, in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Otranto ed il patrocinio del Comune di Otranto “Excelsior”: Balletto di pace e fratellanza fra i popoli.

Sabato 29 Aprile, presso il Castello Aragonese di Otranto, alle ore 18:30, la Mª Caterina Caprioglio, Membro CID, guiderà i presenti, alla scoperta dei segreti di uno dei Balletti più imponenti ed affascinanti della storia del repertorio romantico: “Excelsior”, il Ballo Grande Italiano per antonomasia, andato in scena per la prima volta nel 1881 al Teatro alla Scala. Definito come “azione storica ed allegorica in 6 parti ed 11 quadri”, il Balletto celebra l’ingegno umano, strumento per la realizzazione di un mondo di pace e fratellanza fra i popoli.
Attraverso la leggerezza della danza classica e la delicata incisività del gesto mimico, il cui significato verrà svelato durante la guida alla visione, “Excelsior” racconta le invenzioni che hanno caratterizzato la fine del XVIII secolo, quali esempi del trionfo della Luce, della Ragione e della Civiltà sull’Oscurantismo, conservando, a distanza di secoli, un messaggio attuale: spronare l’uomo a ritrovare fiducia in se stesso e nell’uso positivo della propria razionalità. «La Danza, come ogni forma d’arte – dice la maestra Caprioglio – è sempre stata più forte di qualunque barriera linguistica, culturale, spaziale e temporale, ed è importante che i suoi contenuti non siano appannaggio di pochi perché sono un patrimonio appartenente all’umanità intera, tanto che l’UNESCO ha ritenuto fondamentale celebrarla e tutelarla come bene artistico mondiale».

Quando

Da 29.04.17 (h. 18.30) a 29.04.17 (h. 20.30)
Torna a inizio pagina