Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Nostos: dialoghi sul mare dei ritorni

Mercoledì 28 dicembre le sale del Castello di Acaya, in provincia di Lecce, ospiteranno l’anteprima della nuova edizione di Fineterra – Salento Negroamaro, promossa dall’Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce con il sostegno dell’assessorato alle Industrie culturali e turistiche della Regione Puglia.
Quest’anno la rassegna culturale, che ruota sempre intorno ai temi del rapporto tra il Mediterraneo e il Salento, avrà come titolo Nostos: dialoghi sul mare dei ritorni e si concluderà il 28 marzo a Otranto, ore 19.00 Torre Matta, in occasione del ventennale del naufragio della Katër i Radës – una piccola motovedetta albanese, stracarica di uomini, donne e bambini, affondata davanti alle coste italiane – che causò oltre ottanta tra morti e dispersi.

Presentazione del catalogo "L'approdo. Opera all'umanità migrante" a cura di Giusi Giaracuni - Luigi De Luca (Carlo Toma Editore).
Dialogano:
Damian Gjiknuri - Ministro dell'Energia e dell'Industria dell'Albania
Loredana Capone - Assessore allo sviluppo e conomico e all'industria turistica e culturale della Regione Puglia
Antonio Gabellone - Presidente dell'Istituto di culture mediterranee
Spyros Galinos - Sindaco di Lesbo
Dritan Leli - Sindaco di Valona
Costas Varostos - Scultore
A seguire:
Admir Shkurtaj
Concerto per gruppo da camera 
Jon Ensemble
Voci-Fiati-Percussioni-Pianoforte-Archi
Con letture a cura del Teatro Koreja tratte da "Il Naufragio" di Alessandro Leogrande

 

Quando

Da 28.03.17 (h. 19.00) a 28.03.17 (h. 21.00)
Torna a inizio pagina