Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Omaggio ai colori della terra. Rocco Nigro e Rachele Andrioli

Largo Porta Alfonsina ore 21.00
Rocco Nigro e Rachele Andrioli in concerto con la partecipazione di Vito De Lorenzi alle percussioni.
Installazioni artistiche a cura di Giuseppe Alessio. 

Per un musicista salentino d'oggi, tutto nasce laddove tutto ha radice, cioè dalla tradizione. La relazione profonda con la tradizione è sentita come "originaria". Una faccenda più che profonda, quasi un'ossessione, con significati antichi, arcaici. Qualcosa di religioso, o meglio "devozionale", di cui non si può fare a meno.
I testi del repertorio popolare sembrano chiari ed espliciti ad una prima lettura, ma poi si rivelano pieni di sottintesi e di ambiguità.
Questa terra che ha il mare di qua e di là, ti fa esperto di quell'attesa poetica, ti ricorda un che di malinconico, di "atlantico" come nel fado portoghese. C'è, si riconosce, una "malinconia salentina" in musica.
Il duo traccia un percorso ben preciso, una successione di arie popolari, di omaggi a voci femminili e di brani inediti. Si sale, un salto dopo l'altro, dalla musica tradizionale del Sud Italia alla canzone popolare italiana (Matteo Salvatore, Gabriella Frri, Domenico Modugno, ecc.) e del mondo (Edith Piaf, Amalia Rodriguez, ecce).
Due giovani autori e interpreti che lavorano a una proposta con tratti innovativi, tra un ben radicato tratto salentino e una dimensione decisamente nuova, tra world music e nuove sensibilità musicali contemporanee.

Quando

Da 20.07.18 (h. 00.00) a 20.07.18 (h. 00.00)
Torna a inizio pagina