Festa dell'albero 2021

Una bella festa che ha unito tre generazioni diverse in nome di un bene comune e che ha saputo trasmettere l'importanza di preservare il nostro pianeta e la natura.

L'intervento dell'Ass. De Donno

Dettagli della notizia

L'Assessorato all'Ambiente del Comune di Otranto e Legambiente Terre d'Otranto
anche quest'anno hanno organizzato la "Festa dell'albero".
La scorsa settimana, nel giardino della Scuola dell'Infanzia e dell'Allegra Brigata, erano stati piantumati alcuni alberi con il coinvolgimento dei più piccoli.
E questa mattina, nella zona artigianale, si è svolta l'ultima delle iniziative previste alla quale hanno partecipato gli alunni delle classi 3^, 4^ e 5^ della Scuola Primaria, con la collaborazione di Villa Calamuri.
Proprio di fronte alla Rssa, è stato piantato un abete decorato poi dai bambini come segno di vicinanza agli ospiti anziani che hanno salutato con grande entusiasmo, affacciati ai balconi della struttura da cui hanno voluto lanciare un messaggio di speranza: "Non abbiate paura del futuro, perché il futuro siete voi" (G. Paolo II).
L'Ass. Mimina De Donno, sempre in prima fila nel promuovere iniziative volte a tutelare l'ambiente e a sensibilizzare l'opinione pubblica, ha salutato i presenti: "Grazie per essere qui. La piantumazione di un albero è un segno di speranza per il futuro. La Terra sta gridando aiuto e diventa sempre più importante piantare più alberi possibile. Quest'anno ne abbiamo persi moltissimi per via degli incendi, e non possiamo dimenticare la xylella. Gli alberi donano ossigeno, sono vitali per noi". E un appello: "Dobbiamo impegnarci costantemente per preservare la loro esistenza. Se avete un giardino, una campagna, piantate un alberello che crescerà insieme a voi".
"Oggi abbiamo piantato un abete di fronte alla Rssa per dimostrare la nostra vicinanza ai suoi ospiti, come buon augurio e segno di affetto", ha concluso.
È poi intervento Fernando Coluccia, presidente del locale circolo di Legambiente: "Ogni albero fa un lavoro importante, pulisce ciò che noi sporchiamo. L'albero che noi oggi piantiamo farà questo lavoro per noi, gratuitamente, pertanto rispettiamolo. Ogni albero che piantiamo è una speranza in più, un vantaggio per noi stessi".
L'Ass. De Donno ha poi voluto regalare ai bambini un dono speciale: una decorazione natalizia fatta con materiale riciclato. Ai bambini più piccoli, invece, la settimana scorsa, un dolce pensiero, un biscotto a forma di alberello.
Una bella festa quella celebrata in onore dei nostri amici alberi, due belle iniziative che hanno unito tre generazioni diverse in nome di un bene comune e che hanno saputo trasmettere, attraverso sorrisi, emozioni e piccoli gesti, l'importanza di preservare il nostro pianeta e la natura. La stessa natura che oggi, a conclusione di questa manifestazione, ci ha regalato un arcobaleno che suggella l'alleanza fra il cielo e la terra, fra Dio e l'uomo.

Immagini della notizia

L'intervento dell'Ass. De Donno
La piantumazione dell'abete di fronte a Villa Calamuri
La scuola dell'Infanzia
La decorazione
L'abete nel giardino
I bambini
L'Allegra Brigata
I biscotti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su