Lo scorso 27 maggio si è svolta la Conferenza Finale del Progetto “RE.CO.RD - REcycling strategies for the COastal sustainable waste management towards R&D Innovation”

La video-conferenza

Dettagli della notizia

Lo scorso 27 maggio, in modalità online, si è svolta la Conferenza Finale del Progetto “RE.CO.RD - REcycling strategies for the COastal sustainable waste management towards R&D Innovation”, finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Interreg V/A Greece - Italy 2014/2020.
Durante la Conferenza sono stati presentati tutti i risultati raggiunti e gli output realizzati attraverso l’implementazione del Progetto RE.CO.RD.
Partner del Progetto, oltre al Comune di Otranto – in qualità di capofila, sono l’Università del Salento e il Comune di Santa Cesarea Terme, in Italia, e il Comune di Lefkada e l’Università di Ioannina, in Grecia.
Il Progetto RE.CO.RD è stato sviluppato a partire dalla decisione strategica di cooperare da costa a costa tra le sponde del Mar Ionio, in quanto aree caratterizzate da significativi afflussi turistici. "Nonostante gli innegabili benefici del turismo per i territori, la pressione ambientale esercitata dal flusso di turisti ogni anno deteriora le spiagge e l'habitat marino", ha detto l'Ass. Mimina De Donno che ha partecipato alla Conferenza. "Non possiamo ignorare questo aspetto e dobbiamo prendere provvedimenti per limitare i danni e agire prontamente qualora ci fosse qualche criticità".
A partire dal 2018 l’intero partenariato ha unito i propri sforzi per la realizzazione di attività innovative, sperimentali e formative, mirate al raggiungimento dell’obiettivo principale di progetto: facilitare l'introduzione di tecnologie e processi ecosostenibili per gestire i rifiuti plastici e promuovere un modello di fruizione ottimale delle coste attraverso strategie condivise per la gestione sostenibile dei rifiuti, rendendo i siti di balneazione parte della strategia per la salvaguardia e la valorizzazione degli ecosistemi costieri.
È stata dunque posta in essere una proficua collaborazione tra i territori coinvolti, al fine di contribuire alla riduzione dell'impatto ambientale delle attività economiche legate al turismo nelle aree costiere, principale causa della presenza di rifiuti in queste aree, e come risultato diretto, alla riduzione dell'inquinamento marino, con particolare attenzione alla partecipazione attiva della popolazione e all'introduzione di nuove tecnologie per il riciclaggio di materie plastiche.
Il Progetto RE.CO.RD volge al termine, ma le azioni poste in essere e l’intensa e attiva partecipazione delle comunità locali e degli operatori turistici e balneari che sono stati direttamente coinvolti in attività formative, hanno permesso al Comune di Otranto e a tutti i partner di progetto di porre le basi per lo sviluppo di nuove sinergie future e per l’attivazione di una stretta collaborazione con le realtà locali, in un’ottica di sostenibilità ambientale e promozione del territorio.

Immagini della notizia

La video-conferenza

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su