Nella V Commissione convocata oggi, Condotte d’acqua S.p.A. ha confermato l’interesse alla realizzazione del porto di Otranto

"Siamo pronti a cominciare i lavori".

La videoconferenza

Dettagli della notizia

Nella V Commissione richiesta dal Consigliere regionale Fabiano Amati, convocata nel pomeriggio di oggi in videoconferenza, Condotte d’acqua S.p.A. ha confermato l’interesse alla realizzazione del nuovo porto di Otranto, dichiarando di essere pronta a cominciare i lavori.
Entro domani sarà inviato l’ultimo atto mancante, la SOA, e nel giro di pochi giorni la Regione rilascerà la concessione.
Una buona notizia, tanto attesa dalla città di Otranto che ormai da molti anni spera che questo progetto possa vedere attuazione, dopo vicessitudini burrascose e lungaggini burocratiche che ne hanno impedito, fino ad ora, la realizzazione.
La struttura commissariale di Condotte d’Acqua, con tre rappresentanti collegati in videoconferenza, oggi ha assicurato che al massimo domani mattina sarà trasmesso alla Regione l’atto di avvalimento con Fincantieri, l’ultimo documento mancante per procedere alla sottoscrizione della concessione per poi avviare la cantierizzazione dei lavori che dovranno concludersi nei successivi 36 mesi.
Un atto importante perché attesta il requisito di qualificazione che la Regione ha espressamente richiesto.
Con tale impegno, e acclarata la solidità di Condotte mediante la documentazione riferita alla capacità economico finanziaria della società, si avvia a conclusione la lunga fase di gestazione propedeutica alla realizzazione del nuovo approdo diportistico.
L'avvio dei lavori è ormai prossimo e l’impegno di definire un cronoprogramma per giungere in tempi brevi alla cantierizzazione è stato preso.
Esprime viva soddisfazione il Sindaco Pierpaolo Cariddi, intervenuto alla videoconferenza di oggi: "Ringrazio il Cons. Amati che si è personalmente interessato alla vicenda del Marina di Otranto. Dalla riunione è emerso che Condotte Spa ha tutta la volontà di ottenere la concessione e di procedere con l’opera. È stata importante anche la grande disponibilità del settore Demanio della Regione Puglia, il quale ha garantito che non tarderà ad adempiere a tutte le necessarie autorizzazioni. Stasera scadono i termini per l’acquisto del Ramo Core in cui Otranto (ramo mare) è il progetto più importante. Il tutto indica la cantierizzazione imminente di un progetto strategico, un traguardo a lungo cercato per lo sviluppo dell’intero Salento".

Immagini della notizia

La videoconferenza

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su