Mauro da Otranto

Poco si conosce circa questo personaggio. Si sa, però, con certezza che nacque a Otranto nel XV secolo, in data imprecisata.

Si distinse come storico e la sua fama oltrepassò la provincia di Terra d'Otranto. Mauro fu un monaco basiliano e appartenne al noto monastero di San Nicola di Casole. Qui ebbe modo di studiare su manoscritti provenienti da tutta l'area mediterranea e non solo, arricchendo il suo bagaglio culturale.

Periodo: XV secolo

Poco si conosce circa questo personaggio. Si sa, però, con certezza che nacque a Otranto nel XV secolo, in data imprecisata.

Si distinse come storico e la sua fama oltrepassò la provincia di Terra d'Otranto. Mauro fu un monaco basiliano e appartenne al noto monastero di San Nicola di Casole. Qui ebbe modo di studiare su manoscritti provenienti da tutta l'area mediterranea e non solo, arricchendo il suo bagaglio culturale. Nel 1480, anno in cui i Turchi riuscirono a conquistare la cittadina, riuscì a scappare e a salvarsi. Con grande rammarico lasciò la sua terra natia, ma vi fece ritorno qualche tempo dopo al seguito del duca Alfonso d'Aragona. Il suo più grande desiderio era quello di ricostruire il cenobio che era stata la sua casa per tanti anni, ma ciò non fu possibile perché Mauro morì di lì a poco.

Tra i suoi scritti ricordiamo "De Hydruntinae urbis expugnatione", "Historia Panegyricum" e "Historia Monasteri S. Nicolai dei Hydrunto".

X
Torna su