Otranto Info Covid-19

"È importante che ciascuno di noi sia responsabile ora più che mai, ognuno deve fare la sua parte, dobbiamo combattere insieme questa battaglia", dice il Sindaco Cariddi.

Otranto Info Covid-19

Dettagli della notizia

In seguito all'aumento dei contagi da Covid-19 nella nostra Provincia, e i primi casi nel nostro Comune, l'Amministrazione ha pensato di creare la rubrica "Otranto Info Covid-19" per dare indicazioni utili, consigli, comunicare nuove disposizioni ed eventuali nuovi casi di positività nel nostro territorio.
Nel Comune di Otranto, negli ultimi giorni, è stato registrato il primo caso di positività al Covid-19 di un soggetto residente e domiciliato qui. Proprio perché il virus sta circolando in maniera più importante in questo momento, probabilmente avremo segnalazioni di altri contagi nelle prossime settimane.
Ci sarebbero altre tre persone positive in città. Usiamo il condizionale dal momento che gli atti dagli uffici competenti arrivano a distanza di diversi giorni. La Asl sta lavorando per fare il tracciamento dei possibili contatti dei positivi al fine di contenere il contagio.
Intanto il Sindaco Pierpaolo Cariddi ha attivato una rete con i medici di base per poter acquisire immediatamente le informazioni sugli eventuali positivi e intervenire tempestivamente informando i cittadini.
"Invito tutta la comunità a non creare panico e a non diffondere notizie non verificate e non ufficiali. Saremo sempre disponibili a rispondere alle vostre domande quando avremo la certezza delle fonti e i dati alla mano", dice il primo cittadino. "Assicuro il nostro impegno costante nella prevenzione del virus, ma soprattutto invito ciascuno di voi a continuare a mantenere alta la guardia e a seguire scrupolosamente le prescrizioni delle autorità competenti. È fondamentale in questo momento limitare gli spostamenti ai soli casi di necessità, evitare gli incontri, le riunioni familiari, utilizzare sempre la mascherina e restare in casa il più possibile. Solo così potremo bloccare il contagio nel nostro comune. È importante che ciascuno di noi sia responsabile ora più che mai, ognuno deve fare la sua parte, dobbiamo combattere insieme questa battaglia. Sono convinto che se saremo uniti e se andremo tutti nella stessa direzione, supereremo presto questa tempesta e torneremo alla nostra vita di sempre".

14.11.2020
L'Istituto superiore di sanità ha fornito delle indicazioni precise sullo smaltimento dei rifiuti in questo periodo di emergenza sanitaria. Sono state stabilite nuove regole soprattutto per chi è in isolamento domiciliare perché risultato positivo al coronavirus.
In quarantena obbligatoria, per esempio, i rifiuti non devono essere differenziati, vanno chiusi con due o tre sacchetti resistenti e gli animali domestici non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti.
Se invece non si è positivi, la raccolta differenziata può continuare come sempre, usando però l’accortezza, se si è raffreddati, di smaltire i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata.
Ulteriori informazioni: https://www.iss.it/.../o4oGR9qmvUz9/content/id/5296303

15.11.2020
Nel nostro Comune, allo stato attuale, sono 5 i casi di positività, soggetti residenti e domiciliati a Otranto. Rassicuriamo sul fatto che la situazione della nuova persona positiva non desta preoccupazioni: ora è a casa e la sua catena di contatti, ricostruita dagli organi competenti, non risulta rilevante.
La nostra Regione è zona arancione pertanto è vietato ogni spostamento con mezzi di trasporto pubblici e privati in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione salvo che per esigenze di lavoro, studio, salute e necessità. NON È POSSIBILE pertanto, per chi vive nei paesi limitrofi, raggiungere Otranto per FARE UNA PASSEGGIATA.
Ricordiamo, soprattutto ai più giovani, che NON È POSSIBILE creare ASSEMBRAMENTI in corrispondenza di attività che fanno servizio di asporto.
Il Sindaco Cariddi ha sollecitato le Forze dell'ordine a implementare i CONTROLLI in questa giornata: "Esorto tutti a rispettare le regole. Se sapremo fare ora delle piccole rinunce, potremo ritornare alle nostre abitudini presto. Dobbiamo essere responsabili, tutti, cercando di limitare gli incontri ai soli casi di necessità. La nostra comunità ha dimostrato già in passato di essere responsabile, ma ora è necessario che lo sia ancor più. Uniti ce la faremo!".

16.11.2020
Salgono a 6 i casi di positività accertati nel nostro Comune.
I numeri sono fortunatamente ancora contenuti rispetto ad altre realtà, anche salentine. "Invito pertanto tutti a mantenere la calma, ma comunque a non abbassare la guardia", dichiara il Sindaco Cariddi.
"Evitiamo di andare dietro a fake news. Ciò è irrispettoso anche nei confronti di chi vive la condizione di positività sulla propria pelle.
Manteniamo il più possibile le distanze e utilizziamo sempre la mascherina”.

20.11.2020
Iniziamo col dare una buona notizia: il primo paziente positivo al Covid-19 di Otranto, dopo aver fatto il tampone di controllo, è risultato negativo.
I positivi nel nostro Comune salgono tuttavia a 8. Ora sono a casa e, con il proprio nucleo familiare, rispettano la quarantena.
"Al momento la situazione nella nostra città è sotto controllo", afferma il Sindaco Cariddi. "L'andamento della curva dei contagi è stabile, ma ciò non vuol dire che dobbiamo abbassare la guardia, al contrario, dobbiamo essere attenti e limitare il più possibile le nostre uscite e frequentazioni. E quando siamo costretti ad allontanarci dal nostro domicilio, dobbiamo usare tutti i sistemi di prevenzione quali mascherina e sanificazione della mani".

24.11.2020
Un altro nostro concittadino positivo al Covid-19, dopo aver fatto il tampone di controllo è risultato negativo. Siamo felici di poter dare questa buona notizia. Giunge tuttavia oggi la comunicazione che nel nostro Comune abbiamo un altro positivo, pertanto il totale dei contagiati rimane invariato (10).
"Vi ricordo che il momento è delicato e vi chiedo, ancora una volta, di limitare il più possibile gli spostamenti e le frequentazioni, nonché a utilizzare sempre la mascherina e a igienizzare le mani", dice il Sindaco Cariddi.

27.11.2020
Salgono a 15 i positivi da Covid-19 nella nostra città. I nuovi casi rappresentano concittadini già in quarantena perché facenti parte della cerchia di conoscenze di altri risultati positivi precedentemente.
"Una curva in crescita che non deve lasciarci indifferenti", dice il Sindaco Cariddi. "Al contrario, è un momento fondamentale per frenare la diffusione del virus. Mi appello al senso di responsabilità che caratterizza da sempre la nostra comunità. Vi chiedo di prestare la massima attenzione e di limitare le frequentazioni il più possibile. Se saremo compatti, riusciremo a superare questa fase delicata".
Intanto due altri positivi, dopo il tampone di controllo, sono ritornati negativi.

30.11.2020
Resta costante il numero dei contagi da Covid-19 nella nostra città. Rimangono a 15 i positivi a fronte di 3 negativizzati e 3 nuovi casi.
"Siamo contenti che la nostra concittadina che aveva avuto bisogno di cure ospedaliere sia ritornata a casa e che, dopo il tampone di controllo, sia risultata negativa", dice il Sindaco Cariddi.
"Ricordiamo che chi dovesse avere dei sintomi deve contattare SOLO il medico di base che, dopo aver valutato la situazione, deciderà se sia necessario o meno attivare la procedura che interesserà le SISP provinciale e territoriale e poi le USCA. Continuo ad invitare tutti a non abbassare la guardia. Il momento è delicato e richiede la nostra massima attenzione".

6.12.2020
Da oggi la Puglia è in ZONA GIALLA, ma il Presidente Emiliano annuncia la possibilità di un provvedimento più restrittivo da parte sua per le zone regionali più colpite, da mettere in atto nelle prossime ore.
"Ricordiamo che l'emergenza è ancora in corso e che non bisogna abbassare la guardia. I nostri sacrifici non saranno vani e presto, sono certo, potremmo riprenderci la nostra vita e goderci i nostri affetti. Non vanifichiamo tutto ora, prestiamo la massima attenzione e usiamo i dispositivi di protezione individuale", dice il sindaco Pierpaolo Cariddi.
Intanto sale a 16 il numero dei contagi da Covid-19 nella nostra città: tre nuovi positivi e due negativizzati.

18.12.2020
Aggiornamento circa i contagi da Covid-19 nel nostro Comune.
Allo stato attuale 13 risultano positivi e 17 negativizzati dopo aver effettuato il tampone di controllo.
"Sono contento che la comunità stia rispondendo con responsabilità assumendo comportamenti tali da frenare la diffusione del virus. Continuiamo a mantenere alta la guardia", dice il Sindaco Cariddi.

21.12.2020
La curva dei contagi da Covid-19 nel nostro Comune sta scendendo. Ad oggi 9 risultano positivi e ben 24 negativizzati dopo il tampone di controllo.
Continuiamo a monitorare costantemente attraverso i dati che giungono dall'Asl, ma anche attraverso la rete attivata fin da subito dall'Amministrazione comunale con i medici di base e le persone risultate positive.
"Ringrazio i miei concittadini per la collaborazione e l'attenzione dimostrata. È un momento delicato e solo se resteremo uniti potremo superarlo. Seguiamo le nuove regole del governo centrale e manteniamo alta la guardia", dice il Sindaco Cariddi.

23.12.2020
Con il Decreto Natale sono definite ulteriori misure per contenere il contagio durante le festività natalizie, nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.
Nell'intero periodo, è vietato spostarsi tra regioni diverse, salvo che per motivi di salute, esigenze lavorative o comprovate necessità.
Dal 24 dicembre al 6 gennaio 2021 è consentito spostarsi presso una sola abitazione al giorno tra le 5 e le 22 per visitare parenti e amici in massimo due persone (oltre figli minori di 14 anni, persone con disabilità e conviventi non autosufficienti).
Nei giorni 24-25-26-27-31 dicembre 2020 e 1-2-3-5-6 gennaio 2021 sono in vigore le regole della zona rossa:
- vietato spostarsi, salvo che per motivi di salute, esigenze lavorative o comprovate necessità;
- negozi e centri estetici chiusi;
- ristoranti e bar chiusi, è consentito tuttavia l'asporto fino alle 22 e il servizio a domicilio senza restrizioni;
- aperti supermercati, beni alimentari e prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri, barbieri;
- consentite attività motoria nei pressi della propria abitazione e anche attività sportiva individuale all'aperto.
Nei giorni 28-29-30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021 sono in vigore le regole della zona arancione:
- divieto di spostamento tra comuni diversi;
- ristoranti e bar chiusi, è consentito tuttavia l'asporto fino alle 22 e il servizio a domicilio senza restrizioni;
- apertura dei negozi fino alle 21.
In questi giorni è in ogni caso consentito spostarsi dai piccoli Comuni (fino a 5mila abitanti) in un raggio di 30 km, ma è vietato andare nei capoluoghi di provincia.
Consulta le domande frequenti sulle misure del Governo http://www.governo.it/.../domande-frequenti-sulle.../15638
Nel nostro Comune ad oggi risultano 7 positivi al Covid-19. Manteniamo sempre alta la guardia e durante le festività impegnamoci a rispettare le disposizioni governative.

24.12.2020
Ricordiamo che oggi scatta la ZONA ROSSA prevista dal Decreto Natale del 18 dicembre 2020, che sarà in vigore anche nelle giornate del 25-26-27-31 dicembre 2020 e 1-2-3-5-6 gennaio 2021.
Invitiamo pertanto tutta la cittadinanza a rispettare le seguenti regole:
- vietato spostarsi, salvo che per motivi di salute, esigenze lavorative o comprovate necessità;
- negozi e centri estetici chiusi;
- ristoranti e bar chiusi, è consentito tuttavia l'asporto fino alle 22 e il servizio a domicilio senza restrizioni;
- aperti supermercati, beni alimentari e prima necessità, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, parrucchieri, barbieri;
- consentite attività motoria nei pressi della propria abitazione e anche attività sportiva individuale all'aperto.

27.12.2020
Ormai da diversi giorni non si registrano casi di positività al Covid-19 nel nostro Comune. Un segnale positivo che mostra come la nostra comunità sia attenta e rispettosa delle regole. Ad oggi restano solo 2 i positivi che ci auguriamo possano presto sconfiggere il virus e ben 29 i negativizzati dopo il tampone di controllo.
"Continuiamo a tenere alta l'attenzione, i risultati cominciano decisamente a vedersi", dice il Sindaco Cariddi.

13.01.2021
Siamo lieti di informare la cittadinanza che oggi il nostro Comune è ritornato a zero contagi.
"Un obiettivo raggiunto grazie al senso di responsabilità di tutta la comunità otrantina", dice il Sindaco Cariddi. "I giorni che stiamo vivendo stanno mettendo a dura prova la nostra stabilità, il nostro benessere, ma non dobbiamo scoraggiarci. Se saremo tenaci, attenti, responsabili, sicuramente supereremo questo momento difficile. Mi raccomando, manteniamo sempre alta la guardia e utilizziamo i dispositivi di protezione individuale, il distanziamento e seguiamo le disposizioni. Manteniamo questo risultato, dipende da tutti noi".

27.01.2020
Siamo lieti di comunicare che il nostro comune è ritornato a ZERO CONTAGI dopo che anche gli ultimi due concittadini si sono negativizzati.
La Puglia oggi torna in ZONA GIALLA.
Ciò comporta:
- Spostamenti fuori dal comune: è consentito muoversi liberamente tra comuni.
- Spostamenti fuori dalla regione: sono vietati fino al 15 febbraio 2021, tranne che per motivi di lavoro, urgenza, salute, seconde case, visite ad amici e parenti.
- Visite ad amici e parenti: ci si può spostare in tutta la regione per fare una visita ad amici e parenti una sola volta al giorno, al massimo in due persone (minori di 14 anni e disabili non rientrano nel calcolo), dalle 5 alle 22. Il rientro a casa, domicilio, abitazione, residenza è sempre consentito.
- Seconde case: si può andare nelle seconde case anche se si trovano fuori dalla regione di residenza, ma solo il nucleo familiare può spostarsi.
- Bar e ristoranti: sono aperti dalle 5 alle 18, fino alle 22 è consentito il servizio da asporto e la consegna a domicilio.

19.02.2021
Nel nostro Comune ad oggi risultano 3 positivi al Covid-19. I contagi ritornano dunque a salire, anche se la situazione è sotto controllo e circoscritta.
"Vi chiedo ancora una volta di tenere sempre alta la guardia", dice il Sindaco Pierpaolo Cariddi. "L'attenzione di ciascuno di noi in questo momento è l'arma più importante che abbiamo per scongiurare il rischio di contagio. Limitiamo le frequentazioni, gli spostamenti, e utilizziamo sempre i dispostivi di protezione personale".

26.02.2021
Salgono a 8 i casi di positività da Covid-19 nel nostro Comune. Ci teniamo a rassicurare i cittadini che sono circostritti all'interno di tre nuclei familiari e che queste persone sono in quarantena e monitorate dalla Asl.
"Chiedo a voi tutti, ora più che mai, di prestare la massima attenzione in un periodo in cui il virus cammina velocemente", dice il Sindaco Cariddi. "Il Salento fino ad ora è stato in un certo senso risparmiato dalla grande ondata dei contagi, ma ora i casi cominciano ad aumentare e non possiamo ignorare gli ultimi dati. Faccio pertanto un appello a tutta la comunità: prestate la massima attenzione! Auspico la piena collaborazione di tutti i cittadini e dei più giovani in particolare, affinchè sia mantenuta alta l'attenzione sul rispetto delle norme anticontagio, evitando tutte le situazioni di rischio, gli assembramenti, utilizzando le mascherine anche all'aperto quando è necessario. Se ciascuno di noi sarà responsabile, sicuramente la situazione migliorerà nelle prossime settimane".

13.03.2021
Sono 7 i casi di positività da Covid-19 nel nostro Comune. Questi nostri concittadini sono in quarantena e monitorati dalla Asl.
Da lunedì 15 marzo 2021 la Puglia sarà in zona rossa, come disposto dall'Ordinanza del Ministero della Salute del 12 marzo.
Spostamenti
È vietato spostarsi fra regioni.
È vietato spostarsi fuori dal proprio comune.
È vietato circolare all’interno del proprio comune e spostarsi verso abitazioni private diverse dalla propria.
Sono consentiti gli spostamenti per motivi di lavoro, salute o comprovate necessità con autocertificazione. Il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione è sempre consentito dalle 5 alle 22.
Ristorazione
Ristoranti, gelaterie e pasticcerie sono chiusi. È consentito il servizio a domicilio e, fino alle 22, l'asporto.
I bar sono chiusi. È consentito il servizio a domicilio e, fino alle 18, l'asporto.
Attività motoria
È consentito svolgere attività motoria in prossimità della propria abitazione nel rispetto della distanza di almeno un metro e con obbligo di mascherina.
È consentito svolgere attività sportiva solo all’aperto e in forma individuale.
Altre attività
I negozi al dettaglio sono chiusi, salvo quelli di generi alimentari e di prima necessità. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.
Sono chiusi i mercati, tranne le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici.
I servizi alla persona sono sospesi tranne lavanderie e servizi funerari.
Musei, cinema e teatri sono chiusi. Vietate sagre e feste.

16.03.2021
Salgono a 12 i casi di positività da Covid-19 nel nostro Comune. Il Sindaco Cariddi chiede la massima attenzione e il rispetto delle regole vigenti.
"Vi ricordo che siamo in zona rossa e che pertanto ogni frequentazione deve essere limitata. Non sottovalutiamo il virus in questo momento in cui si fa più contagioso e la cui presenza sul nostro territorio è più importante, molto più che in passato. Chiunque avesse avuto contatti con un positivo ha il dovere morale di fare il test per verificare un eventuale contagio e di mettersi in quarantena fiduciaria in attesa del risultato. I casi riscontrati sono soprattutto da assoggettarsi a frequentazioni familiari nelle case. Nei prossimi giorni sicuramente aggiungeremo altre date allo screening gratuito. Ne daremo comunicazione sui canali istituzionali.
Auspico la piena collaborazione di tutti, la nostra comunità si è dimostrata sempre attenta e coscienziosa, dimostriamo di esserlo anche questa volta. Facciamo l'ultimo sforzo in attesa del vaccino".

20.03.2021
Un altro incremento dei casi di positività da Covid-19 nel nostro Comune. Salgono a 19 i concittadini contagiati, ma sono comunque circoscritti all'interno di pochi nuclei familiari, sono tutti in isolamento e monitorati dalle autorità competenti.
"La prossima settimana programmeremo nuove date di screening gratuito attraverso i test antigenici, per fare emergere eventuali altri focolai e circoscriverli tempestivamente", dice il Sindaco Cariddi. "Raccomando ancora una volta di seguire scrupolosamente le regole della zona rossa, manteniamo alta l'attenzione: evitiamo le frequentazioni e utilizziamo tutti i dispositivi di sicurezza".

22.03.2021
Cari concittadini e concittadine,
ho sentito l’urgenza di fare chiarezza su alcuni aspetti che in questi giorni ho visto essere dibattuti con una leggerezza e una mancanza di approfondimento che non si addicono alla complessità del tema.
Ritengo infatti che nel discutere della gestione di una emergenza sanitaria, occorra farlo accantonando ogni faziosità.
Questi sono tempi in cui a ciascuno di noi viene chiesto un impegno disinteressato in favore della tutela della nostra comunità.
Impegno cui non si adempie di certo trasmettendo notizie parziali o persino inesatte, che non fanno altro che generare confusione e timori di cui non abbiamo bisogno.
Veniamo da un anno difficile, da una stagione estiva che ha visto il nostro paese impegnarsi a fondo per poter garantire ai nostri ospiti l’accoglienza che sempre abbiamo loro riservato e per garantirla in piena sicurezza.
Otranto ha accolto anche quest’anno tantissimi visitatori e ha registrato una scarsissima se non nulla incidenza di contagi nel periodo estivo, tanto che in moltissimi ci hanno scelto per trascorrere un soggiorno, invogliati anche dalla nostra campagna “Otranto Sicuramente” e dalla positiva immagine che i nostri operatori, aderendovi, hanno saputo trasmettere.
Questa estate l’impegno di tutti ci ha permesso, dopo i mesi di chiusura primaverile, di alimentare con nuova linfa il settore turistico, fondamentale per l’economia del nostro paese.
La responsabilità della nostra comunità ci ha consentito, anche nel corso della seconda ondata dell’epidemia, di mantenere la percentuale dei contagi in città al di sotto della media provinciale. Nonostante ciò, il Comune ha deciso di finanziare l’iniziativa di screening di massa che ha permesso alla popolazione di effettuare gratuitamente e in più appuntamenti dei test rapidi utili ad un monitoraggio costante della situazione pandemica all’interno della popolazione.
In questi mesi, attraverso i canali social, l’amministrazione ha provveduto a comunicare i dati dei contagi alla comunità, nonostante grandi difficoltà legate al ritardo da parte del sistema nazionale, che spesso faceva pervenire notizie inesatte o numeri errati.
Il monitoraggio infatti, è avvenuto da parte nostra grazie alla rete che sin da subito abbiamo creato con i medici e ad una costante comunicazione con coloro che erano risultati positivi al virus.
Grazie agli uomini e alle donne della Misericordia non abbiamo mai fatto mancare il sostegno a chi, costretto alla quarantena, aveva bisogno di reperire medicinali, bombole di ossigeno o prodotti alimentari.
Coscienti del fatto che la pandemia ha avuto effetti disastrosi sull’economia, non abbiamo perso tempo nell’organizzare i bandi volti a distribuire risorse e aiuti e grazie ad associazioni come Caritas abbiamo provveduto alla distribuzione di pacchi alimentari e altri beni di necessità.
Con riferimento alle vaccinazioni, riconoscendone la fondamentale importanza e desiderando solo poterne accelerare i tempi, siamo stati tra i primi a far partire le prenotazioni grazie all’associazione “SOS per la vita” e solo in seguito alla comunicazione di ASL, secondo la quale si prefigurava la possibilità di effettuare le vaccinazioni proprio nella nostra città, sono state sospese.
Il giorno stesso in cui è pervenuta la comunicazione da parte di ASL abbiamo provveduto a fornire ben tre immobili per avviare a Otranto la vaccinazione dei nostri anziani al di sopra degli 80 anni: il nostro palazzetto dello sport, il centro don Tonino Bello e la sede della Misericordia.
L’indisponibilità di vaccini a livello regionale non ha consentito alle ASL locali di avviare queste campagne nei comuni, sebbene, visti i recenti sviluppi, siamo fiduciosi nella loro riattivazione.
In tutto ciò non si sono certo sopite urgenti questioni di altra natura che hanno interessato il nostro paese: dall’impegno nel seguire le numerose procedure relative alle opere pubbliche in programmazione, all’organizzazione della prossima stagione turistica.
Questo a dimostrazione, se fosse necessaria, del fatto che l’attività amministrativa è complessa, ha bisogno del nostro costante impegno, della nostra costante dedizione, mai dell’approssimazione, mai della superficialità.
E soprattutto a dimostrazione del fatto che l’attenzione ad una comunità non la fanno solo le parole, ma i fatti.
Il Sindaco
Pierpaolo Cariddi

25.03.2021
Salgono a 30 i casi di positività nel nostro Comune. Sono concentrati in pochi nuclei familiari sempre in isolamento e monitorati dalle autorità competenti.
"È il momento più critico dall'inizio della pandemia", sottolinea il Sindaco Pierpaolo Cariddi. "I contagi aumentano all'interno delle famiglie. Siamo tutti stanchi e desiderosi di socialità, ma non è questo il momento di incontrarsi. Dobbiamo stare a casa, ciascuno nella propria. E non dobbiamo pensare che questo virus non ci toccherà, perché è dietro l'angolo. Dobbiamo veramente limitare le frequentazioni a situazioni di necessità come motivi di lavoro e di salute. Dobbiamo sacrificarci per le persone più fragili, per i nostri nonni. Ricordo a tutti che siamo in ZONA ROSSA e che dobbiamo rispettare le restrizioni indicate in questa fascia di criticità. Mi appello al vostro senso di responsabilità che già avete dimostrato di avere in più occasioni in passato".

26.03.2021
Con nota odierna la Asl ha rappresentato, dopo una prima fase in cui non è stato possibile usare le sedi comunali appositamente individuate a causa della scarsità dei vaccini, che ha imposto una gestione di soli punti vaccinali interni alle strutture sanitarie, l’intenzione di dare un forte impulso alle vaccinazioni dei soggetti con più di 80 anni.
A tal fine, ha richiesto l’elenco dei cittadini over 80 onde avviare la vaccinazione che potrebbe essere effettuata, presso una sede comunale, dopo il 6 aprile.
Si è tempestivamente provveduto a riscontrare la richiesta, fornendo l’elenco già predisposto dall’associazione Sos per la Vita.

02.04.2021
Scendono a 26 i casi di positività nel nostro Comune e sono sempre concentrati in pochi nuclei familiari.
"Sono felice di sapere che alcuni nostri concittadini si siano negativizzati e che stiano meglio", dice il Sindaco Cariddi. "Continuiamo a essere responsabili e a limitare le frequentazioni, soprattutto in questi giorni di festa in cui la voglia di incontrarsi diventa più forte. Dopo un anno di sacrifici è difficile tenere ancora duro, me ne rendo conto, ma vi chiedo di avere un altro po' di pazienza perché sicuramente i vaccini daranno a tutti noi la speranza di ritornare alla nostra vita di sempre".

08.04.2021
Scendono a 15 i casi di positività nel nostro Comune, sono sempre concentrati in pochi nuclei familiari e sotto controllo medico.
Ben undici nostri concittadini sono risultati negativi dopo il tampone di controllo.
"Finalmente una bella notizia in queste settimane difficili in cui il virus gira in maniera più importante anche nelle comunità salentine", dice il Sindaco Pierpaolo Cariddi. "Continuiamo a mantenere alta la guardia e a comportarci con responsabilità e i risultati si vedranno".

13.04.2021
201 test antigenici effettuati oggi, tutti negativi. Una bella notizia in questi ultimi giorni di grande agitazione.
Non abbiamo ancora i dati aggiornati dalla Asl, sicuramente i positivi nel nostro Comune sono aumentati, infatti ieri ho dovuto emanare l'ordinanza di chiusura scuole per 3 giorni per la sanificazione.
Il momento è delicato, probabilmente il periodo più difficile dell'ultimo anno. Ora tocchiamo con mano cosa voglia dire vivere la realtà di questa pandemia che ci ha portato via la nostra libertà, le nostre abitudini e allontanato dagli affetti più cari.
Ma non è il momento di mollare, al contrario, è tempo di stringere i denti e combattere cercando di resistere fino a quando non saremo vaccinati.
Chiedo un altro po' di pazienza e soprattutto ribadisco l'importanza, ora più che mai, di rimanere ciascuno nelle proprie case, di annullare la vita sociale, limitandola al lavoro o alle visite mediche o a situazioni di reale necessità.
Mettiamoci una mano sulla coscienza e rispettiamoci a vicenda, tutelando soprattutto i più anziani e i bambini.
Vi chiedo RESPONSABILITÀ e RISPETTO DELLE REGOLE.
Sono vicino a tutti i miei concittadini che hanno contratto il virus o che hanno un familiare o amico contagiato, e spero che presto tutto possa essere solo un triste ricordo.
Il Sindaco Pierpaolo Cariddi

19.04.2021
Ad oggi, sono 29 i casi di positività nel nostro Comune.
"Negli ultimi giorni c'è stata grande agitazione in città per l'aumento dei contagi, ma posso rassicurare i miei concittadini che chi ha contratto il virus è a casa e sta rispettando il periodo di quarantena", dice il Sindaco Cariddi.
"Ciò che è accaduto credo ci abbia fatto veramente capire quanto sia importante vedere meno persone possibili, stare a casa ed evitare qualsiasi tipo di contatto al di fuori del proprio nucleo familiare. Una minima distrazione può costare caro e questo virus è subdolo, si annida dove non ci aspettiamo, pertanto non bisogna mai abbassare la guardia. Vi chiedo ancora una volta responsabilità e rispetto delle regole, uniti ce la faremo".

26.04.2021
Salgono a 35 i casi di positività nel nostro Comune, sempre circoscritti ai focolai familiari delle scorse settimane, monitorati dalle autorità competenti e in quarantena nelle proprie abitazioni.
"Oggi siamo tornati in zona arancione, il che implica qualche possibilità di movimento in più. Ma non dobbiamo abusarne", dice il Sindaco Cariddi. "È necessario far scendere la curva dei contagi nella nostra città affinché possiamo superare questo periodo difficile per tutti. La stagione estiva è ormai alle porte e molti concittadini hanno attività o lavorano nel settore turistico. Abbiamo il dovere di essere responsabili, di mantenere comportamenti coscienziosi affinché si possa ripartire quanto prima".

03.05.2021
Seconda dose di vaccino oggi per gli ultraottantenni di Otranto.
Nel pomeriggio, dalle ore 15:00, gli over 80 si recheranno nel punto vaccinale allestito dallo sportello "SOS per la vita" di Otranto nei locali del Poliambulatorio (zona artigianale), in collaborazione con il Comune e con l'Asl.
Ringraziamo i volontari dell'Associazione "SOS per la vita" per il lavoro fatto e l'impegno profuso.
Intanto scendono a 29 i casi di positività nel nostro Comune, sempre circoscritti ai focolai familiari delle scorse settimane, monitorati dalle autorità competenti e confinati nelle proprie abitazioni in attesa di negativizzarsi.

05.05.2021
Una buona notizia: scendono a 22 i casi di positività nel nostro Comune. Dopo gli ultimi tamponi di controllo, infatti, ben 7 concittadini si sono negativizzati.
Auguriamo a coloro che ancora sono positivi una pronta guarigione e invitiamo a non abbassare la guardia, a vigilare sempre e a utilizzare tutti i dispositivi di sicurezza.

11.05.2021
Scendono ancora i casi di positività nel nostro Comune: siamo a 12.
"Questo dato ci fa tirare un sospiro di sollievo", dice il Sindaco Cariddi, "dopo un periodo non facile in cui il Covid-19 ha colpito non poche famiglie della nostra Città. Mi auguro che i concittadini ancora positivi possano guarire presto e che chi è ricoverato in ospedale possa fare ritorno a casa. Non abbassiamo la guardia, la stagione estiva è ormai alle porte e abbiamo necessità di rimettere in moto l'economia e non possiamo permetterci che i contagi risalgano. Prestiamo sempre la massima attenzione".

15.05.2021
Scendono a 4 i casi di positività nel nostro Comune.
"Una bella notizia in questi giorni in cui la città sembra essersi risvegliata dopo un lungo letargo", dice il Sindaco Cariddi. "Nell'aria si sente una rinnovata voglia di ripartire e questo dato ci riempie di fiducia. Non sottovalutiamo, tuttavia, il virus perché l'emergenza non è finita. Continuiamo a essere responsabili".

14.06.2021
Siamo lieti di comunicare che il nostro comune è ritornato a ZERO CONTAGI dopo che anche l'ultimo concittadino positivo si è negativizzato.
"Continuiamo a essere responsabili, soprattutto ora che la Puglia è ritornata in zona bianca. Questo è il momento in cui ciascuno di noi deve prestare la massima attenzione affinché tutto continui a procedere nel migliore dei modi", dice il Sindaco Cariddi.

Immagini della notizia

Otranto Info Covid-19

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su